Milano, 13 dicembre 2012

Oggetto costante della mia indagine è, insieme alla motivazione, la destinazione d’uso.
Spogliando la definizione di gioiello della sua autoreferenzialità, provo a ripensarlo inserendolo nella più ampia sfera della DECORAZIONE DELLA PERSONA che presenta molteplici diversi aspetti.

La ricerca prosegue osservando il corpo, il suo movimento e lo spazio, riflettendo sulla seduzione e sull’eco-nomia che con complicità costituiscono l’insieme della MISE EN SCÈNE. Questa si avvale di adeguati segnali e sigilli, quali la luce, i colori, i suoni e la tattilità, mettendo in gioco gli innumerevoli materiali e le tecniche che sono riflessi dell’attività cognitiva, fondamento dell’opera umana. Nel mio lavoro non sono mai solo, mi avvalgo di volta in volta del contributo di tutti coloro che, attraverso una forma intensa di dialogo e condivisione, danno corpo ai miei progetti.

G.C.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>